Il bimbo-boia

by

Diffuso in questi giorni sul web e prontamente ripreso dalla carta stampata che pubblica i suoi fotogrammi, fra le sue pagine, il filmato del bambino boia in Afghanistan. Grazie a Internet, l’informazione è stata tempestiva: in Afghanistan la carriera di boia può iniziare a dodici anni. Senza voler fare un’analisi morale del fatto, metto in evidenza l’utilizzo del web per strumentalizzare un messaggio: l’assassino è un innocente. I fotogrammi ritraggono un giovane ragazzo che sembra più bambino che boia, a dir la verità, mentre giustizia un traditore con un coltello; le immagini si fermano poco prima che questo avvenga, per bontà dell’emittente che le ha diffuse, penso! L’ennesima strumentalizzazione della notizia dunque. I media si compenetrano e le notizie si moltiplicano e fra queste appare anche il bimbo-boia. Questo non è un passo avanti per l’informazione, ma oramai a questo tipo di filmati, che domani sarà già dimenticato, siamo abituati da tempo. Non interessa nemmeno sapere se sia vero o costruito (solo per fare da strumento), il messaggio è stato ricevuto e diffuso comunque.

Annunci

2 Risposte to “Il bimbo-boia”

  1. nicolaimi Says:

    il rischio è l’assuefazione mediatica: oramai abbiamo visto di tutto, e difficilmente qualcosa fa realmente scalpore. Penso che questo sia una controindicazione della multimedialità portata agli estremi livelli: oggi abbiamo accesso a tutti i tipi di immagine, e in questo modo la soglia della sensibilità si è abbassata clamorosamente. Negli ultimi anni abbiamo visto di tutto: esecuzioni, torture, bombardamenti, kamikaze, ora anche bambini-boia… chissà cosa ci aspetta il futuro…

  2. isabellapuma Says:

    Io non credo che presentare al pubblico questo tipo di filmati sia inutile, anzi. Ci viene presentata una visione della realtà sconosciuta ai più; realtà in cui la manipolazione di un individuo per scopi politico-repressivi avviene già in tenera età.
    Penso che questa sia la forma estrema di strumentalizzazione di una persona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: