Il chip della Bestia

by

Recentemente ho scoperto l’esistenza del microchip sottocutaneo o Verichip. L’impianto sottocutaneo di un Verichip è un qualcosa di idealmente fantascientifico, ma in realtà il suo utilizzo si sta rivelando più diffuso di quanto si potrebbe credere. Al momento è utilizzato in particolare dalle persone ricche che, temendo un rapimento a scopo di estorsione, sono disposte a farsi impiantare un corpo estraneo e inorganico nel proprio organismo per essere sempre rintracciabili. La diffusione di quest’invenzione può essere di spunto per qualche riflessione di vario tipo:

1)tecnologica – ci troviamo davanti a un caso particolare di “convergenza”: quella tra uomo e macchina. Che sviluppi potrebbe avere?

2)civile – il Verichip consente di sapere sempre l’ubicazione esatta di chi lo “indossa”: potrebbe diventare uno strumento di controllo sociale?

3)sanitaria – a quanto pare l’impianto di un Verichip nell’organismo umano non crea controindicazioni: ne siamo veramente sicuri?

A queste riflessione ne va aggiunta una quarta di tipo metafisico: in alcuni ambienti religiosi si sostiene che il Verichip, a causa dei punti del corpo dove si è soliti impiantarlo, non sia altro che il “marchio della Bestia” profetizzato nell’Apocalisse di Giovanni.

Ecco qualche collegamento:

http://en.wikipedia.org/wiki/VeriChip

http://www.the1phoenix.net/x-files/chip.htm

http://www.incontraregesu.it/ultimaora/marchio_della_bestia.htm

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1682241

http://it.wikipedia.org/wiki/Apocalisse_di_Giovanni

Annunci

2 Risposte to “Il chip della Bestia”

  1. nicolaimi Says:

    Veramente inquietante. Una tecnologia che piega l’uomo alla macchina, e che lo rende schiavo di un qualcosa che non si può spegnere; perchè alla fine il bello della tecnologia è che si deve poter spegnere, si deve poter essere liberi da lei, altrimenti non è più un mezzo dell’uomo, ma una costrizione. Bisogna fare molta attenzione a quello che ci viene passato come progresso, come beneficio; e questo, secondo me, deve essere uno dei molteplici compiti dell’informazione: sapere e informare, creare discussione, e creare alternative. Anche il legislatore dovrebbe muoversi in tempo, prima che interessi economici troppo forti possano interferire.

    L’interpretazione dei passaggi biblici è molto affascinante, e deve essere uno spunto in più per la riflessione: la sfera mistica dell’uomo non dovrebbe essere sottovalutata mai.

  2. Furyo Mori Says:

    Per ora è l’uomo che decide di rendersi schiavo del chip. Vedremo se in futuro invece non ci sarà qualche (d)evoluzione in tal senso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: