Archive for dicembre 2007

L’Eco book in bambù

dicembre 14, 2007

Nel 1976, Steve Jobs e Steve Wozniak costruirono l’Apple I, un personal computer primordiale che consisteva in una serie di circuiti in una semplice scatola di legno. Apple e altri produttori di pc ora costruiscono macchine avanzate in plastica e metallo, ma la taiwanese Asustek Computer vuole adesso lanciare un notebook amico dell’ambiente, realizzato in un materiale naturale: bambù.

L’Asus Eco Book, come è stato soprannominato, ha un involucro fatto di bambù laminato. Abbondante, resistente, flessibile, è un materiale che non danneggia l’ambiente, spiega Asustek, nonostante le colle e i laminati che si usano per modellarlo talvolta possano contenere sostanze tossiche. Il prodotto è ancora in fase di prototipo e gli ingegneri stanno verificando se il bambù sia adatto per i laptop.

L’Eco book è l’ultima frontiera per la società, che attira dirigenti e clienti di alta fascia con computer rivestiti di pelle.

“Sono molto popolari”, spiega Cher Chronis, di Asus Computer International, l’unità Usa della società, che ha sede a Taipei. “Dopo questi, è naturale per noi sperimentare altri tipi di materiale, così abbiamo deciso di passare al verde”.

Anche altre aziende del settore tecnologico si stanno orientando verso il risparmio energetico e la tutela dell’ambiente: è il caso di Sony, che proprio ieri ha presentato il prototipo della fotocamera a manovella, uno speciale apparecchio che non ha bisogno di essere alimentato da una batteria.

Quest’anno il colosso giapponese ha conquistato il primo posto nella classifica stilata da Greenpeace per la VI Edizione dell’Ecoguida ai prodotti elettronici.

“Il Primo”

dicembre 10, 2007

E’ recentemente nato “Il Primo”, il giornale di Primocanale e pare che sia un giornale completamente nuovo distribuito gratuitamente. La vera novità consiste nel fatto che dal giornale di Primocanale usciranno anche le notizie filmate: insomma, l’intento è quello di essere una rivista multimediale che inventa un media assolutamente nuovo. Si tratta di un giornale telematico che riuscirà a trasmettere via e-mail un’anteprima delle notizie e dei servizi filmati che verranno trasmessi nell’edizione del telegiornale (Primocanale) delle ore 19. Su una prima pagina di tipo tradizionale ci sono commenti ed altri titoli, un sommario con le notizie principali della giornata, politiche, economiche, di cronaca e sportive e gli appuntamenti per vedere immediatamente i servizi filmati.

Con questo nuovo media avremo a disposizione tutti i pomeriggi una panoramica delle news liguri esauriente, documentata e soprattutto sintetica.

E’ anche notevole l’elemento dell’interattività, in quanto il giornale chiede espressamente al pubblico dei lettori di inviare critiche, osservazioni e consigli per migliorare il loro prodotto così innovativo ed in crescita, con nuove pagine regionali, di cronaca, sport e cultura.

Ecco il link: www.primocanale.it

www.artube.it

dicembre 6, 2007

Segnalo un sito web di cultura artistica molto interessante e di recente nascita.

Link: www.artube.it

Lo scopo di “Artube” è quello di trasmettere informazioni e contenuti culturali sul variegato mondo dell’arte, presentata in tutte le sue varie sfaccettature. Questo WebMagazine video culturale si presenta come un mezzo di veicolazione democratica che raggiunge e mette in contatto i vari utenti interessati a questi argomenti. Sono presenti diversi link e varie informazioni sui prossimi eventi culturali, filmati, articoli e news.

Quanto conta la bellezza

dicembre 3, 2007

Recentemente sono stata al cinema a vedere il film “Come tu mi vuoi” di Volfango De Biasi.(link:http://www.repubblica.it/trovacinema/scheda_film.jsp?idContent=335421).

Intorno a questo film sono fiorite innumerevoli polemiche, amplificate dai vari media, sul suo contenuto. La morale del discorso è che per fare carriera ed avere successo nella vita sia necessario essere belli. Diverse sono state le posizioni in merito. Chi ha sostenuto che il film è un’esaltazione di un valore sbagliato, che nella vita sono ben altre le doti che bisogna possedere per farsi strada. Altri hanno ritenuto che questo film sia uno specchio veritiero ed una proiezione efficace della realtà esistente: per essere apprezzati e desiderati è sufficiente essere belli.

Io credo che sotto molti aspetti questo film ha dato voce ad atteggiamenti e comportamenti tipici dell’attuale generazione di giovani. Con efficacia ha mostrato e dato voce ad una realtà che per certi versi è così. Nella nostra società viene dato molto risalto all’apparenza e spesso la sostanza viene trascurata. Come ci insegna la logica del marketing un prodotto piace quando ha determinate caratteristiche che soddisfino il gradimento degli utenti.

Voi cosa ne pensate? Com’è la nostra attuale realtà sociale?