L’Eco book in bambù

by

Nel 1976, Steve Jobs e Steve Wozniak costruirono l’Apple I, un personal computer primordiale che consisteva in una serie di circuiti in una semplice scatola di legno. Apple e altri produttori di pc ora costruiscono macchine avanzate in plastica e metallo, ma la taiwanese Asustek Computer vuole adesso lanciare un notebook amico dell’ambiente, realizzato in un materiale naturale: bambù.

L’Asus Eco Book, come è stato soprannominato, ha un involucro fatto di bambù laminato. Abbondante, resistente, flessibile, è un materiale che non danneggia l’ambiente, spiega Asustek, nonostante le colle e i laminati che si usano per modellarlo talvolta possano contenere sostanze tossiche. Il prodotto è ancora in fase di prototipo e gli ingegneri stanno verificando se il bambù sia adatto per i laptop.

L’Eco book è l’ultima frontiera per la società, che attira dirigenti e clienti di alta fascia con computer rivestiti di pelle.

“Sono molto popolari”, spiega Cher Chronis, di Asus Computer International, l’unità Usa della società, che ha sede a Taipei. “Dopo questi, è naturale per noi sperimentare altri tipi di materiale, così abbiamo deciso di passare al verde”.

Anche altre aziende del settore tecnologico si stanno orientando verso il risparmio energetico e la tutela dell’ambiente: è il caso di Sony, che proprio ieri ha presentato il prototipo della fotocamera a manovella, uno speciale apparecchio che non ha bisogno di essere alimentato da una batteria.

Quest’anno il colosso giapponese ha conquistato il primo posto nella classifica stilata da Greenpeace per la VI Edizione dell’Ecoguida ai prodotti elettronici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: