Chi dorme in democrazia si sveglia nella dittatura

by

Ieri, martedì 6 aprile, alcuni telegiornali hanno mandato in onda un filmato diffuso da wikleaks (http://wikileaks.org/). Il filmato testimonia l’uccisione di undici civili scambiati erroneamente dai militari USA per terroristi. Uno di questi “terroristi” avrebbe infatti avuto in mano una telecamera, scambiata dal plotone americano per un lanciarazzi.

La guerra è la guerra, i soldati fanno i soldati…

Non è tanto l’efferatezza nella voce del soldato che preme per ricevere il via libera a sparare sul target, a lasciarci sbigottiti: “Guardate quei bastardi morti!” 1  e ancora: “Forza, lasciateci sparare!” 2  Non è tanto la giustificazione che apporta uno dei soldati, una volta scoperto che nel furgone, sopraggiunto per soccorrere il giornalista ferito, c’erano dei bambini: “È colpa sua, non doveva portare i bambini nella battaglia!” 3 . Non doveva portare i bambini nella battaglia. Già, la battaglia…ma di chi? Chi stava facendo fuoco? Come possono vivere le persone che abitano in un contesto di guerra se non normalmente? Non doveva portarte i bambini nella battaglia. Già, avrebbero dovuto chiudersi in casa e non pretendere di uscire dato che: ” Hey, stiamo lavorando per voi no? Vi stiamo esportando la democrazia no?”

La guerra è la guerra, i soldati fanno i soldati…

Non ci lascia sbigottiti neanche la censura apportata dagli uffici stampa dell’esercito americano i quali, fino a prima della divulgazione di questo filmato, sostenevano che i morti sarebbero stati causati da uno scontro a fuoco fra i soldati del bene e un manipolo di terroristi.

Quello che lascia basiti è l’indifferenza dell’informazione italiana. Se nella prima edizione dei telegiornali infatti è stato sottolineato il misfatto censorio made in USA, nelle edizioni serali nulla più. E’ passato il filmato senza commento alcuno, preceduto da servizi sul dis – riarmo nucleare USA contro il “pericolosissimo terrorismo nucleare”, sulle scuse di Putin per l’eccidio di Katyn 4 . Seguìta da altri servizi dalla pochezza contenutistica, la questione è passata in secondo piano per i più.

La domanda è quindi la seguente, sarà stato percepito il raggiramento? Sarà stato compreso ed accettato, o non percepito e subito?

1,2,3  http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/201004articoli/53866girata.asp

http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/view.jsp?id=19&p=101

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: