Internet: croce e delizia degli aspiranti giornalisti

by

Per noi aspiranti giornalisti (anche se le speranze di riuscire ad entrare in questo settore sono in evidente e vertiginoso calo…) la rete rappresenta una delle poche strade percorribili. Bisogna ammettere che proprio internet è uno degli ostacoli maggiori che ci troviamo a dover superare. Il web è croce e delizia per chi ha come fine ultimo quello di diventare un operatore della comunicazione. Si perché, da un lato Internet è un mezzo che, ipoteticamente, apre nuove opzioni professionali per chi desidera lavorare nel mondo dell’informazione grazie alle infinite possibilità che offre, dall’altro è una delle cause principali delle difficoltà dei media tradizionali. Allargando la lente di ingrandimento sul problema, è innegabile che proprio internet sia uno dei  motivi principali del ridimensionamento delle redazioni. Moltissimi giornali sono costretti a licenziare redattori per ragioni di natura economica, visti i budget limitati e la continua e spietata concorrenza che esiste nel settore informazione. Il web e il suo vasto numero di alternative rappresenta uno scoglio insormontabile per i “vecchi media” (carta stampata, tv e radio); difficilmente i tradizionali canali di informazione possono resistere alla concorrenza che i vari blog, siti, portali portano. Se addirittura chi è giornalista da anni finisce in cassa integrazione, che speranze di impiego rimangono a noi giovani? Come si può auspicare che un giorno un quotidiano o una redazione radio-tv possa assumerci, se gli stesi mezzi di informazione sono in lotta continua con la costante diminuzione di interesse da parte delle persone che comporta una diminuzione delle entrate? Sembra impossibile ma proprio chi ha causato, o per lo meno fortemente contribuito, a questa situazione potrebbe venirci in aiuto. La stessa rete potrebbe diventare il nostro salvagente di emergenza. Molte testate, resesi conto dell’importanza che il web ha assunto negli ultimi anni, hanno iniziato a girare la loro attenzione verso questo settore con la nascita dei siti internet sui quali è possibile leggere parte delle notizie presenti sulle pagine dei giornali. Lo stesso mestiere del giornalista sta cambiando radicalmente. Non ci si basa più esclusivamente sulle proprie fonti personali, l’agenda con i numeri del telefono non è più la migliore amica di un redattore. Il web è la fonte di notizie principale per tutti gli addetti ai lavori. Esistono sempre meno reporter ed inviati, il loro posto è stato preso dai “web journalist”  o “desk journalist” veri e propri esperti della rete che cercano e trovano notizie su internet. Non sarà simile all’idea di giornalisti che avevamo in mente di diventare ma resta comunque una possibilità interessante. Per chi ha il sogno di entrare nel mondo dell’informazione il web, con le sue infinite possibilità, può essere un ancora di salvataggio. Della serie: la speranza è l’ultima a morire…

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: